Comunicare sott’acqua

Nella vita di tutti i giorni comunichiamo con gli altri in vari modi, ma principalmente lo facciamo con la parola.
Come si può ben intuire, nell’ambiente sotto marino con la parola facciamo ben poco, a meno che non possediamo attrezzature particolari, ma questa è un’altra storia.

La comunicazione è fondamentale in superficie, immaginiamo in un’ambiente che non è il nostro, dove dobbiamo farci assolutamente capire (a volte anche in modo tempestivo) da un compagno o dalla guida senza l’uso della parola.

E allora come fare?

L’unico modo è quello di comunicare con i gesti, gesti con significati molto chiari, da comprendere anche in situazione d’emergenza.

Questa simbologia si impara nelle prime lezioni di teoria del corso subacqueo, proprio perchè già dalla prima immersione è importante capirsi.

Ricordo ancora la mia prima lezione sulla comunicazione in immersione, il segno di “OK”, segno “chiedo respirazione di coppia”, “sono senz’aria”, “ho i crampi”, “fine immersione”, “risalita” ecc. ecc.

Ma vediamone alcuni graficamente:
ok PRESSIONE

SUgiu

 

 

 

 

 

 

respcoppia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contattaci se vuoi fare il tuo corso sub e imparare ad andar sott’acqua .

About Marco

Istruttore CMAS M2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *