Cosè il GAV?

L’attrezzatura subacquea ha un’evoluzione continua, strumenti e apparecchiature innovative che migliorano sempre di più la sicurezza e le comodità del SUB.

Rimanendo focalizzati sulla domanda nel titolo di questo post, possiamo dire che il GAV rappresenta uno dei principali strumenti utilizzati da noi subacquei.
La sigla GAV identifica il Giubbetto ad Assetto Variabile, il quale garantisce al SUB una stabilità di quota in immersione.

In poche parole, è un sacco che viene gonfiato o sgonfiato a seconda dell’esigenza, se per esempio, in immersione stiamo scendendo rapidamente, gonfiandolo ci rallenta e se gestito opportunamente ci mantiene stabili ad una certa quota.
Se invece desideriamo riprendere la discesa, lo sgonfieremo in modo graduale fino a riprendere piano piano ad immergersi.

IMPORTANTE

Per utilizzare l’attrezzatura subacquea è indispensabile seguire un corso. Senza scendere in dettagli, questo strumento puó diventare davvero pericoloso per la salute del subacqueo, quindi è importante saperlo usare e gestire in ogni tipo di situazione, la tecnica la si può imparare solo praticando un corso sub.

 

TIPI

Ce ne sono di almeno due tipi, uno a gonfiaggio avvolgente e l’altro a sacco, detto anche tecnico o tutto dietro, proprio perchè la camera d’aria non avvolge il subacqueo come il primo, ma ha un sacco posteriore ed è meno ingombrante del primo, particolarmente adatto a immersioni in grotta o relitti.

Anche il GAV tradizionale ha i suoi vantaggi, è più pratico da gestire e il fatto che avvolge il corpo aiuta a capire il suo livello di gonfiaggio.

gav-tec gav-tradiz

 

About Marco

Istruttore CMAS M2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *